HOME / CRONACA / ROTTURA DELLE TRATTATIVE, GERMANIA: “L’UE CHIUDE CON LA TURCHIA”

ROTTURA DELLE TRATTATIVE, GERMANIA: “L’UE CHIUDE CON LA TURCHIA”

loading...

ROTTURA DELLE TRATTATIVE, GERMANIA: “L’UE CHIUDE CON LA TURCHIA”

merkel-erdog-660x330

“Il governo tedesco non ritiene immaginabile al momento l’apertura di un nuovo capitolo di negoziati” con la Turchia per l’adesione all’Unione europea. Lo ha detto il portavoce del governo di Berlino, Steffen Seibert, aggiungendo che bisogna ricordare “con chiarezza” l’importanza che ha per l’Ue il rispetto dello Stato di diritto.

Seibert ha poi rinnovato l’appello al governo turco a preservare le basi dello Stato di diritto. “Si sollevano domande preoccupanti quando in tv o in foto si vedono accusati con evidenti tracce di punizioni corporali o persone umiliate di fronte alle telecamere”, ha aggiunto Seibert.

Il portavoce della Merkel ha detto anche che lo stato d’emergenza in Turchia, che al momento sarà in vigore per tre mesi, dovrebbe durare “il meno possibile”. Nonostante questo Seibert non ha ritirato l’appoggio della Germania all’accordo fra Ue e Turchia sui migranti e ha detto che non vede alcuna logica nel mescolare i due argomenti.

Oggi Horst Seehofer, il leader della Csu (il partito bavarese gemello della Cdu di Angela Merkel), aveva criticato duramente l’escalation in Turchia chiedendo la rottura delle trattative per l’ingresso di Ankara nella Ue. “Quando si vede come in Turchia viene smantellato lo Stato di diritto dopo il fallito golpe, allora bisogna subito interrompere le trattative”, aveva detto Seehofer.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Marco

Guarda Anche

Il dramma della 12enne: “Mi fa male una gamba” – PHOTOGALLERY

Il dramma della 12enne: “Mi fa male una gamba” – PHOTOGALLERY Ashleigh Massey, 12 anni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *