Loading...
HOME / CRONACA / 9 Comportamenti Del Nostro Corpo Che Non Sapevi Essere Dei Meccanismi Di Difesa

9 Comportamenti Del Nostro Corpo Che Non Sapevi Essere Dei Meccanismi Di Difesa

loading...

9 Comportamenti Del Nostro Corpo Che Non Sapevi Essere Dei Meccanismi Di Difesa

Spesso il nostro corpo ha veramente un comportamento bizzarro, ma essendoci abituati fin dalla nascita non ci facciamo neanche più caso. Eppure quelle strane reazioni che avvengono in risposta a determinate situazioni non sono affatto casuali: si tratta di difese spontanee che il nostro corpo mette in atto quando si trova in situazioni particolari. Qualche esempio? Lo sbadiglio, la pelle d’oca, lo starnuto: ecco perché accadono e cosa significano in realtà.

1. Lo sbadiglio

Lo spalancare la bocca ed aspirare intensamente l’aria per poi buttarla di nuovo fuori, è da anni un meccanismo studiato dagli esperti. Le spiegazioni date alla necessità di sbadigliare sono state diverse, ognuna plausibile: c’è chi ha ipotizzato che in questo modo si immetta in circolo abbastanza ossigeno per “risvegliare” il cervello assonnato o annoiato.

Tuttavia una recente ricerca ha spiegato che la funzione principale dello sbadiglio è quello di “raffreddare” la testa: lo studio ha misurato la temperatura del cranio prima e dopo aver sbadigliato, rivelando come l’innalzamento della temperatura possa essere responsabile dell’innesco dello sbadiglio. Proprio come un computer, il cervello ha bisogno di aria fresca per lavorare bene!

2. Lo starnuto

Non possiamo controllare lo starnuto ed il motivo per cui capita è molto semplice: quando le cavità nasali si riempono eccessivamente di allergeni, microbi, polvere o irritanti il corpo tenta di espellerli immediatamente con uno starnuto vigoroso.

ADVERTISEMENT

3. Stretching

Al mattino ci svegliamo e prima ancora di aprire gli occhi ci stiriamo, sgranchiamo le gambe le spalle e il collo. È un modo per risvegliare il corpo dalla modalità “stand-by” del sonno, riattivare la circolazione e diffondere i nutrienti ai muscoli attraverso la loro contrazione.

4. Singhiozzo

È forse una delle modalità di difesa del nostro corpo più fastidiose in assoluto e mandarlo via non è neanche così facile come si vuole far credere.

Il nervo vago si estende dal midollo osseo per terminare nella parte basse del torace, nell’addome. Mangiando un boccone troppo grande, o bevendo di corsa, questo nervo può “irritarsi” e scatenare come risposta il singhiozzo. In particolare si tratta di una contrazione involontaria e ripetuta del diaframma. Il rilassamento successivo di questo muscolo determina la fine del singhiozzo.

5. Spasmi mioclonici

Avete mai ricevuto delle lamentele riguardo il vostro modo di addormentarvi? Molte persone nelle fasi iniziali del sonno subiscono degli spasmi mioclonici, contrazioni involontarie dei muscoli che si traducono in movimenti improvvisi e intensi.

Questo fenomeno è dovuto al fatto che durante l’addormentamento la frequenza del respiro cala drasticamente, i muscoli si rilassano e il battito rallenta. Paradossalmente il cervello interpreta questi segnali come uno svenimento e tenta di ripristinare la coscienza inviando delle “scosse” ai muscoli.

6. Corrugamento della pelle

Questo meccanismo è in assoluto quello più sorprendente: vi siete mai chiesti il motivo per cui debbano comparire quelle strane grinze sulle dita delle mani quando ci troviamo in acqua per tempi prolungati? A ciò l’Università del Newcastle ha fornito una spiegazione “evoluzionistica”: secondo lo studio condotto questo fenomeno è causato dal fatto che quando il corpo entra in contatto con ambienti molto umidi considera questi anche molto scivolosi. La pelle delle mani si fa dunque ruvida attraverso le grinze, per poter avere un grip maggiore sulla presa.

7. Perdite di memoria

Gli episodi più traumatici e dolorosi della nostra vita li ricordiamo vagamente e con superficialità: ciò non è dovuto certo ad una nostra insensibilità ma è una risposta del nostro corpo alla disperazione. Il cervello rimuove totalmente gli istanti critici poco tempo dopo averli vissuti.

8. Pelle d’oca

La funzione della pelle d’oca è quella di limitare l’ulteriore perdita di calore da parte del corpo attraverso i pori della pelle. “Raddrizzandosi” l’uscita del calore è ostacolata.

9. Lacrime

Le lacrime hanno una doppia funzione: può capitare di lacrimare quando un oggetto colpisce un occhio, e in tal caso il liquido prodotto serve a proteggere la superficie oculare.

Tuttavia possono anche essere una risposta emozionale: secondo alcuni ricercatori il corpo innesca la produzione delle lacrime per distrarre la persona dal trauma che sta subendo. Per questo piangere spesso ci sembra essere una liberazione: è semplicemente un modo per interrompere momentaneamente la fase di disperazione.

Vi siete resi conto di quanti aiuti ci fornisce il nostro corpo involontariamente, anche se noi non ce ne accorgiamo? Il corpo è un “amico” nei nostri confronti, per questo anche noi dovremmo esserlo nei suoi rispettandolo e preservando la sua salute!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Loading...

Altro admin1965

Guarda Anche

J-Ax e lo scherzo a Fedez: il rapper scoppia in lacrime (C’è lo zampino di LE IENE)

J-Ax e lo scherzo a Fedez: il rapper scoppia in lacrime (C’è lo zampino di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *